EAR "Acute": il piccolo borghese diventa nobile.


L'Acute è uno dei tanti esempi di una pratica cominciata e diffusasi dalla fine degli anni '80, quella cioè dei lettori cd modificati a partire da una base spesso anche molto economica: lettori entry level (ma di buona qualità intrinseca) che con diversi upgrade raggiungevano prestazioni (e fascia di mercato) di modelli top di gamma. Come il caso di questo EAR che parte da un Arcam CD-73 da cui eredita l'intera macchina (anche lo chassis e il frontale sono gli stessi, con la sola differenza della finitura cromata) a cui viene aggiunto uno stadio valvolare di uscita a trasformatori. Il CD-73 è già di per se un onesto e valido lettore nella fascia media e suona di suo piacevole e corretto timbricamente. La modifica qua appare abbastanza interessante per prestazioni e design: non il solito buffer con la valvolina che esce di catodo e che ha funzione più che altro estetica, si tratta a tutti gli effetti di uno stadio preamplificatore di uscita a valvole (ogni lettore cd ne ha uno, quasi sempre a operazionali o a transistor) con la particolarità di essere a trasformatori di uscita invece del più comune condensatore di accoppiamento, una soluzione da una parte demodé, dall'altra appannaggio di alcuni preamplificatori a valvole di gran pregio (mi viene in mente in primis l'Audio Note M-10).

Questa scelta imprime al suono un colore molto personale che nel caso dell'Acute è bello, di un colore ambrato e lucente, piacevolmente "grasso" e armonicamente ricco; probabilmente non è un suono di estremo rigore timbrico ma la musica è soprattutto piacere, emozione e coinvolgimento. E quando una sorgente come questa riesce così bene nel suo compito di portarti per mano dentro la musica, val la pena lasciarla fare lasciando da parte la tecnica. In ultimo dispone anche di una comoda manopola per la regolazione del volume, per cui, abbinato ad un finale può essere usato direttamente senza l'aggiunta di un pre.

A voler trovare il pelo nell'uovo, io personalmente avrei voluto vedere una meccanica più importante e accurata dell'economicissima e leggera kss213 Sony che stava spesso sui compattoni a 3 cd anni '90, ma è pur vero che anche la altrettanto economica e plasticosa wam 12 Philips equipaggia moltissimi lettori costosi e blasonati (vedi Meridian, Micromega, YBA, etc...) che pur tuttavia suonano in molti casi, in maniera gradevolissima.



EAR Acute inside



  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Google+ Icon

© 2018 by Gennaro Muriano - email murianoresearch@live.it