Laboratorio

La manutenzione ordinaria e il restauro di un'elettronica audio HiFi sono operazioni relativamente semplici e alla portata della maggiorparte degli amatori con un minimo di abilità manuali e una infarinatura di tecnica; in rete poi si trovano numerosi tutorial sulla manutenzione di specifici modelli di interesse collezionistico.

Anche la eventuale componentistica necessaria per sostituire vecchi elementi usurati è ormai facilmente reperibile in rete dai numerosi rivenditori di materiale elettronico.

Lo stesso dicasi per i necessari, il più delle volte, service manual da cui recuperare gli schemi elettrici e le informazioni di taratura.

Il discorso cambia completamente quando si parla di guasti veri e propri o quando il problema interessa un oggetto tecnicamente complesso o di valore elevato, in questi casi se vi sono dubbi, il DIY e l'improvvisazione sono ovviamente controindicati. Anche se i principi operativi di un amplificatore in classe A ad esempio, si possono applicare in linea generale a qualunque altro amplificatore simile e lo stesso vale per il funzionamento delle valvole e di altri circuiti, non è detto che anche la sintomatologia sia uguale; possono esistere variazioni sostanziali tra un oggetto e l'altro apparentemente molto similari, con cause di difetti assai differenti tra un caso e l'altro.

E un errore di intervento può causare a volte danni molto gravi e costosi.

Mi è capitato nel corso della mia esperienza di mettere le mani su oggetti così tanto danneggiati da manomissioni da risultare irrecuperabili; tanto più se il valore o le condizioni di conservazione estetica, erano scarsi. A volte il difetto originario non era nemmeno più osservabile perché erano comparsi ulteriori danni dovuti alle manomissioni.

Anche se negli ultimi anni per motivi di tempo, sono diventato molto più selettivo con gli oggetti che prendo in cura (in passato il mio laboratorio era un porto di mare e qualunque apparecchio audio arrivasse bisognoso di manutenzione, veniva "ricoverato")  continuo con piacere e passione  a fornire assistenza e supporto tecnico per quegli oggetti del passato che ancora oggi non sembrano essere invecchiati.

Marantz 1030 e 1060

IMG_20180724_140951

IMG_20180724_141127

IMG_20180724_141032

IMG_20180724_141116

IMG_20180724_132304

I piccoli Marantz anni 70 continuano a sorprendermi per la loro capacità di suonare bene, quando sono conservati bene e restaurati in modo conservativo, possono essere ancora oggi amplificazioni attuali e degne di un impianto entry level di qualità.

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Google+ Icon

© 2018 by Gennaro Muriano - email murianoresearch@live.it