Sono ricercatore e sviluppatore in ambito elettronico, da oltre 20 anni mi occupo per passione e per professione, di alta tecnologia applicata al suono e alla musica e di tutto ciò che attorno ad essa gravita; studio il mondo complesso degli eventi anomali dal punto di vista fenomenologico e non.

Mi affascinano le cose del passato, in particolare quelle dell'Alta Fedeltà e ho posseduto anche oggetti considerati, a torto o a ragione, dei miti; qualcuno di questi è tuttora parte del mio impianto stabile. Ma non mi considero un collezionista e nemmeno un audiofilo perché non sono attratto dal feticcio, rivolgo la mia attenzione soprattutto a quegli oggetti che per prestazioni musicali, filosofia di progetto o design hanno lasciato un segno tangibile nel tempo o sono divenuti esempio per gli altri costruttori a venire.

Per passione restauro e riparo questi prodotti sin da adolescente, nel desiderio di preservarne l'esistenza, cercando nel possibile di mantenere intatta la “personalità” sonica originale; ad oggi sono tantissime le elettroniche vintage a cui ho prestato cura, in particolare amplificatori inglesi e americani, molti oggetti di produzione Japan degli anni d'oro e poi quasi tutta la produzione Sansui, Luxman e Kenwood degli anni '70 e '80.

Ho verso la vita e tutti i suoi aspetti un approccio fondamentalmente umanistico e fatalista, prediligo lo slow-living, il contatto diretto con l'altro e ritengo la musica uno dei complementi essenziali all'evoluzione personale; considero poi che una visione delle cose realmente fuori dal comune sia ancora oggi alla base di una qualunque idea nuova.

Questo sito è una finestra sulla mia passione per la musica e la sua ri-produzione, sulle cose che ho fatto e che sto facendo nell'ambito della ricerca correlata alla musica e ai suoi potenziali.

Filosofia di progetto:

Per mia natura sono refrattario a tutto ciò che trovo ridondante e superfluo nello sviluppo e la costruzione di un apparato perché penso che il risparmio che deriva, in termini di costi e di spazio, evitando elementi inutili si possa sfruttare per ottenere prestazioni migliori e una maggiore affidabilità nel tempo. Non sono per la semplificazione e l'economia costruttiva a ogni costo, perché in certi casi la complessità di un meccanismo o di un circuito sono necessari per il loro corretto funzionamento; e lo stesso vale per i prezzi di certe lavorazioni o dei materiali: alta qualità e stabilità delle caratteristiche nel tempo costano.

Tutte le mie realizzazioni, dalla più semplice alla più complessa, seguono questa filosofia e  sono concepite cercando di impiegare nel migliore dei modi ogni singolo elemento che le compone.

Sono raggiungibile per informazioni e richieste su murianoresearch@live.it

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Google+ Icon

© 2018 by Gennaro Muriano - email murianoresearch@live.it